CALENDARIO

Le nostre attività

Leggi

I NOSTRI EVENTI

Gli appuntamenti di questa settimana

Leggi

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

PHOTO GALLERY

 Guarda la nostra photo gallery!

Guarda

 

Articoli

MARE CHIUSO

Film patrocinato da Amnesty International

MARE-CHIUSO-p

 Tra maggio 2009 e settembre 2010 oltre duemila migranti africani vennero intercettati nelle acque del Mediterraneo e respinti in Libia dalla marina e dalla polizia italiana; in seguito agli accordi tra Gheddafi e Berlusconi, infatti, le barche dei migranti venivano sistematicamente ricondotte in territorio libico, dove non esisteva alcun diritto di protezione e la polizia esercitava indisturbata varie forme di abusi e di violenze. Non si è mai potuto sapere ciò che realmente succedeva ai migranti durante i respingimenti, perché nessun giornalista era ammesso sulle navi e perché tutti i testimoni furono poi destinati alla detenzione in Libia. Nel marzo 2011 con lo scoppio della guerra in Libia, tutto è cambiato. Migliaia di migranti africani sono scappati e tra questi anche profughi etiopi, eritrei e somali che erano stati precedentemente vittime dei respingimenti italiani e che si sono rifugiati nel campo UNHCR di Shousha in Tunisia, dove li abbiamo incontrati...

 

JUNG

Film patrocinato da Emergency

1271079307-the-hospital-of-the-italian-ngo-emergency-in-lashkargah-afghanistan 299587

Jung in lingua farsi vuol dire "guerra".

Jung documenta la costruzione del primo ospedale di Emergency in Afghanistan, durante il conflitto che vedeva opporsi taliban e mujaheddin. In sette mesi di permanenza nel paese, i registi hanno documentato l'eredità di uno dei conflitti più lunghi e complessi del secolo scorso.

IO STO CON LA SPOSA

io sto con la sposa locandina web venezia it IO STO CON LA SPOSA poster 70x100 0

Un poeta palestinese siriano e un giornalista italiano incontrano a Milano cinque palestinesi e siriani sbarcati a Lampedusa in fuga dalla guerra, e decidono di aiutarli a proseguire il loro viaggio clandestino verso la Svezia. Per evitare di essere arrestati come contrabbandieri però, decidono di mettere in scena un finto matrimonio coinvolgendo un'amica palestinese che si travestirà da sposa, e una decina di amici italiani e siriani che si travestiranno da invitati. Così mascherati, attraverseranno mezza Europa, in un viaggio di quattro giorni e tremila chilometri. Un viaggio carico di emozioni che oltre a raccontare le storie e i sogni dei cinque palestinesi e siriani in fuga e dei loro speciali contrabbandieri, mostra un'Europa sconosciuta. Un'Europa transnazionale, solidale e goliardica che riesce a farsi beffa delle leggi e dei controlli della Fortezza con una mascherata che ha dell'incredibile, ma che altro non è che il racconto in presa diretta di una storia realmente accaduta sulla strada da Milano a Stoccolma tra il 14 e il 18 novembre 2013.

Copyright 2013 - 2014 - Un progetto realizzato da: DC Multimedia